Aumentare le conversioni del proprio sito web

In primis: cos'è una conversione?

Chiunque abbia un minimo di familiarità con il web marketing, conosce bene il concetto di \"conversione\", ma per chi non lo sapesse è presto detto: la conversione consiste nel momento in cui un normale visitatore del sito web viene \"convertito\" in acquirente o potenziale cliente.

Dire \"conversioni\" è molto generico, perchè nello specifico gli obiettivi che possiamo ricercare con un sito possono andare dalla vendita immediata di un prodotto, alla raccolta di potenziali clienti, alla raccolta di da ti con formulari vari a fini statistici o molto altro ancora.

La conversione si ha, nella pratica, quando il visitatore compie l'azione da noi desiderata, come cliccare \"acquista\" o compilare un modulo contatti.

Quando dobbiamo iniziare a fare attenzione alle conversioni?

Quando il nostro sito diventa un reale strumento di marketing, molto probabilmente vorremo fare delle campagne di posizionamento per aumentare la visibilità, o investire in campagne AD Words.

Chiaramente, perchè i soldi investiti in tali operazioni non siano sprecati, vogliamo che il maggior numero possibile di utenti decida di scriverci, acquistare o chiedere un preventivo. In pratica, vogliamo che la pagina \"converta\".

Come possiamo aumentare le conversioni?

Se le landing page delle vostre campagne non generano conversioni molto probabilmente, ponendo che il prodotto sia di buona qualità, ci sono dei problemi legati alla struttura della pagina ed ai contenuti. Analizziamo ora gli aspetti più macroscopici che possono farci perdere una conversione.

1_ Limitiamo il numero di azioni possibili:

Se l'utente approda in una pagina piena di contenuti eterogenei, links, menu vari e quant'altro, incrementiamo esponenzialmente la probabilità che decida di cliccare da qualche parte e si dimentichi dello scopo per cui era arrivato lì. Per questo è bene creare landing pages che si limitino ad esporre il prodotto da vendere, mettendo l'utente in condizione di compiere una sola azione: l'acquisto.

2_ Rispondiamo ad una domanda

Le migliori campagne PPC sono sempre le più specifiche: quando l'utente cerca un determinato prodotto e finisce sulla pagina che lo offre, molto probabilmente lo comprerà subito. Se la nostra campagna ha un annuncio che recita \"Vuoi guadagnare con il tuo blog?\" cerchiamo di creare una landing page il cui titolo sia \"Ecco come guadagnare con un il tuo blog\". L'utente capirà di essere arrivato nel posto giusto e proseguirà la lettura.

3_ Percorso di lettura verticale

Cerchiamo di utilizzare una struttura di contenuti estremamente guidata e verticalizzata. L'obiettivo è far leggere le informazioni nel modo in cui NOI lo vogliamo, perchè la comunicazione segua l'iter migliore per concludere la vendita. Evitiamo layout a più colonne o altri elementi che facciano \"saltare\" l'occhio di pall'in frasca.

4_ Esponiamo il prodotto in modo chiaro e preciso

Qualunque bene o servizio vogliamo vendere, esponiamolo in modo dettagliato e comprensibile. Particolare attenzione va posta anche al lessico impiegato, il quale deve rispecchiare le competenze linguistiche e tecniche del vero potenziale acquirente.5_ richiamo all'azione pratico e conciso.

Se vogliamo che l'utente compili un modulo di richiesta, scriviamolo: \"Compila ora il modulo di richiesta!\" . L'azione da compiere per raggiungere l'obiettivo sarà chiara e comprensibile a tutti.

6_ Facciamo uso di javascript.

Il 99% dei browser attuali, a meno di modifiche volontarie, supporta javascript. A cosa ci serve? Semplice: a non perdere il cliente se sbaglia a compilare il form. Quante volte vi è capitato di perdere pagine intere di moduli compilati perchè mancava un singolo dato obligatorio? Ultimamente quasi mai, ma un tempo era frequente.

Con javascript possiamo implementare dei controllo che impediscono l'invio del form se non è compilato in tutte le parti obbligatorie, o far tornare l'utente alla pagina precedente senza che vengano cancellate le cose già inserite. Lo stesso obiettivo è ottenibile anche con le sessioni, ma in un altro momento vedremo come questo possa essere dannoso per il posizionamento di un sito.

Vuoi un esempio? Testa il modulo contatti alla tua destra!




Articolo precedente: Online il nuovo sito web di Macchine Utensili Tecno Macchine

    Richiedi informazioni sui siti web Numedialab, preventivo creazione sito web, siti amministrabili
    Nome*
    Cognome*
    Telefono*
    E-mail*
    Messaggio  
    * dati obbligatori

    Numedialab ha creato anche: Italian Creatives: il portale dei creativi italiani

    mostra arte digitale friuli - automatik grafica